Giovedì 27 Febbraio 2020 – ore 15.00 – sala civica di Vago

EDUCAZIONE ALLA SALUTESchermata del 2020-02-23 12-55-37
I ‘corona virus’ questi sconosciuti
dott. Anna Benini

Il 31 dicembre 2019 la Cina ha segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità una serie di casi di polmonite ad eziologia ignota, poi identificata come un nuovo corona-virus, nella città di Wuhan, nella​ provincia cinese di Hubei. Dai dati provvisori che sono al momento disponibili la mortalità’ dell’infezione sembra essere intorno al 3% (in altre parole: il 97% degli infettati sopravvive) e coinvolge per lo più’ anziani e soggetti con patologie pregresse bronco-polmonari e cardiache (enfisema, scompenso cardiaco, etc). Una infezione certamente pericolosa ma non ha certo la mortalità dell’Ebola che è del 50%!
Non ci sono cure e/o vaccini quindi facciamo le cose giuste (lavarsi le mani, tossire e starnutire sui gomiti, non fumare, etc), informiamoci nelle sedi competenti e fidiamoci di scienziati e personale sanitario che stanno facendo un ottimo lavoro.Schermata del 2020-02-23 12-47-55

Schermata del 2020-02-23 12-45-45

Giovedì 13 Febbraio 2020 – ore 15.00 – sala civica di Vago

EDUCAZIONE ALLA SALUTESchermata del 2020-02-10 19-36-13
Sogno o son desto? Disquisizione
sul dormire e sul sognare ad 
occhi chiusi o aperti…
dott. Emanuela Pasin

La dottoressa Emanuela Pasin ci spiegherà quanto è importante dormire e perché non dormiamo, ci elencherà quali terapie abbiamo a disposizione.
I sogni notturni possono diventare guide importanti nella nostra vita: come e perché…sognare-di-volare-significato-e-simbologia

insomnia-shutterstock_755464481

Giovedì 06 Febbraio 2020 – ore 15.00 – sala civica di Vago

STORIA E TRADIZIONISchermata del 2020-02-02 18-30-58
Siti megalitici:
Nuraghi in Sardegna 
sig. Paola Castagna

 

Un passeggiata nella magnifica Sardegna e un tuffo nel suo passato alla ricerca delle civiltà megalitiche e nuragiche. Immagini e racconto di un particolare viaggio esperienziale che ci farà riflettere per vivere più consapevolmente il nostro quotidiano.nuraghe-arrubiu

barumini

Giovedì 30 Gennaio 2020 – ore 15.00 – sala civica di Vago

STORIASchermata del 2020-01-27 19-50-59
Il Tesoro di san Gennaro.

Aspetti della devozione e
dell’ identità partenopea.
prof f. Aniello D’Iorio ed
Elvira Chiosi

Il Tesoro di San Gennaro è certo una delle meraviglie di Napoli: formato da oltre 20.000 opere donate al Santo nell’arco di circa sette secoli, costituisce un patrimonio materiale e spirituale tramandato e custodito per secoli e testimonia in modo esemplare lo straordinario rapporto tra San Gennaro e la Città.
Martire della fede, decapitato il 19 settembre 305, Gennaro fu venerato subito come santo anche se la canonizzazione avvenne solo nel 1586 con papa Sisto V.
Il primo episodio di scioglimento del sangue, raccolto in due ampolle, è testimoniato nel 1389: da allora il fenomeno ha attirato l’attenzione di fedeli e miscredenti, sovrani e popolani, viaggiatori e scienziati: in tutto il mondo una schiera di devoti, che continuano a vivere questa esperienza come autentica, consolante e salvifica, si contrappone a quanti la considerano una mistificazione oppure hanno cercato e cercano con esperimenti scientifici, come il Principe di Sansevero, una spiegazione naturale alla liquefazione del sangue.
Anche la vicenda della Cappella di San Gennaro, realizzata all’interno del Duomo, illumina la storia di Napoli e dei suoi differenti ceti sociali, tra fede e superstizione, realtà e leggende, fanatismo e incredulità e spiega come nel corso dei secoli né lo Stato né la Chiesa abbiano potuto incamerare lo straordinario Tesoro del Santo e del suo popolo.

Schermata del 2020-01-27 20-02-31

Schermata del 2020-01-27 20-03-14

 

Giovedì 23 Gennaio 2020 – ore 15.00 – sala civica di Vago

AVER CURA CON IL CIBOSchermata del 2020-01-19 17-37-41
L’alimentazione nelle residenze
per persone anziane fra 
tradizione e innovazione
O.S.S. Martina Cassini

 

Il cibo è l’elisir naturale che ci permette di mantenerci in salute e vivere una buone qualità di vita. Garantire un’alimentazione sicura, buona ed appropriata è una sfida sempre aperta per garantire il benessere delle persone.

Schermata del 2020-01-19 17-45-44

Schermata del 2020-01-19 17-52-12

Giovedì 16 Gennaio 2020 – ore 15.00 – sala civica di Vago

MATEMATICASchermata del 2020-01-11 18-53-54
Matematica trasparente 
come bolle di sapone.
prof. Marco Costanzi

Matematica trasparente come bolle di sapone. Un singolare e simpatico percorso matematico con lamine saponose colorate e meravigliose: un’occasione per capire perché le bolle di sapone sono sferiche e quali siano le leggi matematiche che regolano la bellezza e l’ordine delle superfici saponate! Una lezione-laboratorio dove si potranno vedere particolari inaspettate strutture e configurazioni. Vi aspettiamo numerosi!

campionati-di-matematica

Quelle-nate-dal-sapone-300x180

Giovedì 09 Gennaio 2020 – ore 15,00 – sala civica di Vago

Schermata del 2020-01-02 14-00-12ARTE
Alda Merini (Elettroshock)
prof. Agostino Milani

 

“Caro dottore, come è triste essere vuoti dentro.
Fuori c’è tanta musica, tanta aria da respirare e
l’immobilità del cuore è la cosa più arida e inumana che esista.”
Bastano queste parole per comprendere che la lezione del prof. Agostino Milani sarà di una certa levatura. Lui ama tantissimo questa poetessa e noi cercheremo di conoscerla meglio attraverso le sue parole. Quello che è certo è che proveremo delle forti emozioni ascoltandolo.

alda-merini-foto

alda-merini-copertina

Giovedì 12 Dicembre 2019 – ore 15.00 – sala civica di Vago

UN POMERIGGIO IN ALLEGRIASchermata del 2019-12-07 18-31-12
Detti, proverbi e aforismi di 
Renzo Zerbato
presentati dalla prof. Elisa Zoppei

Un pomeriggio in allegria tra detti, proverbi e aforismi. Detti, proverbi, aforismi sono il sale della terra: condiscono la vita dell’uomo, di arguzia e di sorriso spesso in tono consolatorio. Ma lo mettono anche in guardia nelle faccende del vivere quotidiano, lo stimolano a diventare furbo, lo pongono davanti allo specchio delle sue debolezze, lo deridono quando sbaglia, lo aiutano a prendersi in giro. Provengono da comune sapienza ancestrale e, passati di generazione in generazione arrivano ai giorni nostri. Ce li troviamo in bocca senza sapere come e li usiamo a mo’ di pillole di saggezza popolare. Ce n’è per tutte le occasioni e le stagioni.
Con il tempo molti di essi hanno perso la valenza originaria, anche se a volte continuano a mantenere quella metaforica, tanti altri si prestano all’ironia e, quasi tutti, una diversa e goliardica interpretazione.
Renzo Zerbato ne ha raccolto e elaborato oltre 500. Di questi, circa 200 verranno presentati dalla professoressa Elisa Zoppei.

Schermata del 2019-12-07 18-39-38

Schermata del 2019-12-07 18-39-21