Giovedì 19 Gennaio 2017 – ore 15 – sala civica di Vago

ATTENZIONE – CAMBIO DI PROGRAMMA

FILOSOFIAIMG_0125
Innocenza, colpa e sofferenza:
Giobbe e Antigone
Prof. Giuseppe Boschi

Soffrire non è piacevole; se poi si ritiene che la propria sofferenza sia ingiusta, può diventare insopportabile. Abbiamo bisogno di dare un senso a ciò che ci accade, alla vita e, di conseguenza, alla morte, perché “la vita senza significato è la tortura dell’irrequietezza e del desiderio vago, è una nave che anela al mare eppur lo teme” (Lee Masters, “Antologia di Spoon River”).
Giobbe è l’ignaro protagonista di una scommessa tra Dio e Satana per verificare la solidità della sua fede e per questo patisce terribili sofferenze, fisiche e morali. Antigone deve affrontare un atroce dilemma: seguire la legge non scritta che impone la pietosa sepoltura dei morti, nello specifico suo fratello, oppure trasgredire alla legge dello stato che, in questo caso, la vieta, accettandone l’inevitabile, drammatica conseguenza. Sofferenza interiore, non meno lancinante di quella fisica.
Due figure e due vicende che ancora oggi, a distanza di secoli, interpellano le nostre coscienze.

Schermata del 2017-01-15 14-28-47Schermata del 2017-01-15 14-29-19

Giovedì 12 Gennaio 2017 – ore 15,00 – Sala Civica di Vago

MEDICINAfoto-annamaria-2011-2-web-per-email
Difendi il tuo seno
A.N.D.O.S. Onlus Comitato Verona
Dott.ssa Annamaria Nalini

L’esperienza di chi ha vissuto in prima persona la malattia e, come un’esperienza negativa può trasformarsi in positività per le altre donne, attraverso l’educazione alla salute, all’aiuto fattivo e alla consapevolezza che solo con la prevenzione si può ridurre il rischio di ammalarci in modo serio. L’importanza del ruolo del VOLONTARIATO CHE NON DEVE ESSERE vip ma FIP (Formato, Informato e Preparato).
Attraverso slaid e per esperienza diretta, la dott. Nalini racconterà come è arrivata in Andos e ci spiegherà cosa fanno le volontarie per aiutare il mondo femminile e non solo.

cancro_seno_fotogallery_unoschermata-del-2017-01-08-12-02-59

Giovedì 22 Dicembre 2016 ore 15.00 sala civica di Vago

SPETTACOLO MUSICALEa4c18600442dafbad775e1b2eaa11136
coro “Angeli di San Francesco”
maestra Mimma Tomei

Concerto Natalizio con il coro dei ragazzi di Vago di Lavagno “Angeli di San Francesco” che animano la Santa Messa della domenica, nato nel 2012 e diretto dalla maestra di canto Mimma Tomei, diplomata al conservatorio di Bari nel 1998.
Lo spettacolo si avvarrà di presentazioni multimediali, attraverso audio e video KaraoKe. Le canzoni natalizie presentate, mote note al pubblico, saranno intervallate dalla recita di poesie.

coriparrocchiali

 

Giovedì 15 Dicembre 2016 – ore 15,00 – sala civica di Vago

schermata-del-2016-11-22-16-20-23AMBIENTE
Comune di Lavagno:
come nascono le nostre opere pubbliche
Sindaco Arch.Simone Albi

In questo intervento il Sindaco Simone Albi tratterà la nuova normativa sul lavori pubblici, in primis il nuovo codice degli appalti, la progettazione e le modalità di affidamento di un’opera pubblica a seconda della sua importanza.
Successivamente fornirà ai presenti una descrizione delle opere pubbliche in fase di realizzazione presso il nostro Comune.

schermata-del-2016-12-11-19-18-20

Commenda Carnevalesca dei Conti del Busolo

Questa è la neonata Commenda Carnevalesca dei Conti del Busolo, coniata quest’anno per la prima volta in 14 esemplari, che il Comitato per il Carnevale di Vago, ha assegnato ad Università Popolare di Lavagno, per aver lavorato per il Carnevale a Lavagno. E’ arricchita sul pettorale di stoffa dalle prime commendine carnevalesche che i vari gruppi di maschere storiche del Baccanal del gnoco, ci hanno donato durante il Carnevale a Lavagno 2015.

15385352_1143795935669825_3761343886337248713_o

Giovedì 1 Dicembre 2016 ore 15,00 sala civica di Vago

ccf16112016_00000-2img_7422-2

CULTURA
Letture da “Sengio Rosso”
Pietro Piazzola racconta la sua storia
Ins. Tiziana Piazzola

Nel corso del pomeriggio, la figia di Pietro Piazzola, Tiziana, proporrà la storia di suo padre, attraverso la lettura di alcuni brani tratti dal suo libro autobiografico “Séngio Rosso”, pubblicato nel 2009.
Questo libro è uno scrigno di memorie che spaziano dai ricordi della sua infanzia alle vicende della guerra, dal suo lavoro di insegnante alle vicende familiari.
Il volume ci consegna uno spaccato di vita di un recente passato, i cui contorni rischiano di andare velocemente disfacendosi nella memoria collettiva, travolti dal vorticoso flusso dei cambiamenti della società.
Vi leggiamo la vicenda umanissima di un uomo, che giunto alla soglia della vecchiaia si confronta con il suo passato e si congeda dalla vita, tutto attraverso lo sguardo affettuoso di una figlia.

 

Giovedì 24 Novembre 2016 – ore 15,00 – sala civica di Vago

RISPARMI -RENDIMENTI -TUTELA DEL CLIENTE
Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova
Dott. Valentino Vesentini e Dott. Alessio Negri

schermata-del-2016-11-20-20-37-08Appuntamento con il Dott. Alessio Negri, nuovo responsabile della filiale di Vago e il Dott. Valentino Vesentini, responsabile dell’ufficio finanza della Cassa Rurale ed Artigiana di Vestenanova.
Il tema dell’incontro verterà su due tematiche molto attuali: brexit e grandi mutamenti del sistema bancario europeo.

Giovedì 10 Novembre 2016 – ore 15,00 – sala civica di Vago

CULTURAimg_1093
La poesia e l’arte guardando il cielo
Prof. Agostino Milani

“La poesia mi ha aiutata a capire che nella vita non ci sono soltanto dolore e sofferenza.”
Shibata Toyo – Se sei triste guarda il cielo –

La lezione tratta di poesia con soggetto il cielo ed altri argomenti di poesia partendo dai lirici greci e arrivando ai giorni nostri. Le poesie verranno lette con in sottofondo brani di musica psichedelica. L’analisi di qualche quadro completerà la lezione.

img_5812schermata-del-2016-11-06-163204

Mercoledì 09 Novembre 2016 – passeggiata a Verona –

_mg_7800_dxoPASSEGGIATA POMERIDIANA
Verona, la vita sull’Adige
nel Medioevo (parte prima)
Guida dott.ssa Petra Hanàkovà

La passeggiata lungo Adige ci riporterà nei secoli remoti quando questa “autostrada” medievale pullulava di vita propria. Scopriremo quali merci portavano le varie imbarcazioni e dove erano i scali fluviali, sul quale punto del fiume avveniva la lavorazione della lana e della tintura, vedremo dove si pagavano i vari dazi e dove abitavano i molinari e radaroli, due dei tanti mestieri scomparsi indissolubilmente legati all’Adige, e molto altro ancora.

P.S. Chi è interessato a parteciparvi, l’appuntamento con la guida è sulle regaste San Zeno scalinata Castelvecchio alle ore 14.30. Noi dell’Università Popolare di Lavagno partiamo con il pulman di linea n°121 alle ore 13.30 davanti alla Chiesa di Vago.

091_001muliniadigevr